COLONNA, Stefano (1490-1500 ca. - Pisa 1548)

I SONETTI, LE CANZONI, ET I TRIOMPHI DI M. LAURA IN RISPOSTA DI M. FRANCESCO PETRARCHA PER LE SUE RIME IN VITA, ET DOPO LA MORTE DI LEI PERVENUTI ALLE MANI DEL MAGNIFICO M. STEPHANO COLONNA, GENTIL’HUOMO ROMANO, NON PER L’ADIETRO DATI IN LUCE. 

Legatura in piena pelle rossa, dorso a 4 nervi con autore, titolo e dati impressi in oro. Impresa tipografica al titolo (ripetuta in fine) con un anello con diamante intrecciato con rami di palma e olivo sopra una maschera leonina posta tra due cornucopie col motto “Nil me durius”. Ex libris Harvard College Library e relativo timbro di dismissione. Dedicatoria a Vittoria Colonna e al di lei consorte, Giudobaldo della Rovere, Duca d’Urbino. Ritratto xilografico a tre quarti di pag. al verso del titolo. Mancante dell’ errata, registro e colophon alla fine, presenti invece le due carte bianche finali. 174 [omesse nella numerazione le c. 173-177]. Esemplare scompleto di Errata, Registro e Colophon, ma in buono stato conservativ. Prima edizione di questo curioso apocrifo letterario, canzoniere composto dal Colonna in cui egli immagina che Laura risponda liricamente al Petrarca con 366 componimenti, seguiti da dei “Trionfi” speculari a quelli petrarcheschi sino a ricalcarli nelle loro forme poetiche. Il Colonna, aristocratico e letterato romano da non confondere con il celebre condottiero rinascimentale (scarsissimi sono i dati sulla sua biografia), è autore di questa sola opera a stampa, che fu riedita a Venezia nel 1740.

600,00 

Vuoi venderci un libro?

Offriamo una valutazione gratuita e (se interessati) una proposta di acquisto proporzionata al valore dell’opera.

Compila il form dedicato cliccando sul pulsante qui sotto e scopri il valore dei tuoi libri antichi.

white lands libreria